Ferita da coltello recovery outfit

Napoli UNESCO Giovani

 

Su suggerimento di Eloisa Fession Blog, che ospiterà questo articolo all’interno del suo blog sempre attento al mondo della moda, del fashion e dello star system, ho deciso di scrivere del mio outfit del momento, dopo la seconda Assemblea di Napoli con il Comitato UNESCO Giovani.

Unesco Giovani assemblea Napoli

Se anche per voi il 2017 è iniziato con un sorriso stampato sulla coscia da parte di un guappo in un vicolo notturno e ora dovete starvene dieci giorni fermi fermissimi per non far aprire i punti, questo articolo fa al caso vostro!

Inutile pensare che non sia successo nulla e che il vostro corpo sia uscito indenne da quel provino per Gomorra 2017 andato male, dovete farvene una ragione e iniziare a sfogliare i migliori outfit per starvene comodamente sdraiati sul divano mentre assaporate l’ennesima replica di Grey’s Anatomy in cui la protagonista e la sua amica cinese tirano a sorte su quale strutturato ospiteranno nel proprio letto.

ferita da coltello outfit

 

 

A meno che non abbiate il fisico taurino di James Bond (al secolo Daniel Craig) che allora potete starvene nudi tutto il giorno, il trend emerso da Pitti Uomo 2017 suggerisce abiti molto larghi, soffici e caldi. Evitate assolutamente i jeans con i tagli orizzontali sulle gambe che potrebbero ricordarvi continuamente del vostro paio andato rovinato e ancora zeppo di sangue, steso da giorni nella vasca da bagno. Buttatevi senza pensarci su questa gonna in tartan grigio accogliente per le vostre gambe e la vostra mobilità limitata.

 

 

 

ferita da coltello outfit

ferita da coltello outfit

Molto valide due proposte di Armani anche se già viste nel cassetto del nonno: il panno sulle spalle per arrotolarvelo intorno al cervello ogni volta che riprende forma il volto dell’aggressore e l’outfit rosso sangue animato da fantasie ton sur ton maiolicate caratterizzate dalla sobrietà d’animo che un ferito deve sempre mantenere.
Per non far preoccupare né chi ha vicino, né l’attentatore che non si ricorda se ha sterilizzato la lama prima di colpirvi.

Unesco Giovani assemblea Napoli

p.s. non rinunciate al colore che la vita è bella e.. si vabbè una altra volta dai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *