Non è l’Ennesima Giornata di Scuola

Non è l'Ennesima Giornata di Scuola 4_low

Finora nella vita ho avuto tanti ruoli o fatto diversi mestieri che dir si voglia. Ho distribuito volantini, fatto lo speaker, il giornalista, lavorato tanto con la comunicazione fra moda, politica, progetti europei, ceramiche, alghe, giocattoli, campi di concentramento, cinema, combattuto con il Signor D e altro ancora che mi sembra di avere 150 anni. Ma il ruolo più difficile è sicuramente stato quello dell’insegnante. A scuola.

Non è l'Ennesima Giornata di Scuola 2_low

 

La scorsa estate insieme a Mirco e Morena parlavamo di come gli studenti fossero continuamente bombardati da immagini tutto il giorno e pensavamo a come si potesse offrire loro non un riparo, ma una guida. Una guida che li aiutasse a distinguere ciò che è fatto bene, curato, preciso nei dettagli. Una guida che li aiutasse ad essere critici e non a prendere per vero a priori il discorso dello Youtuber di turno. Una guida che li portasse anche a produrre qualcosa, per dare fiato e voce a questa loro critica sfruttando la creatività che ognuno ha dentro di sé.

Da tutto questo è nato il progetto Non è l’Ennesima Giornata di Scuola, che si è concluso ieri con una stupenda mattinata in Teatro. 200 studenti di terza media hanno assegnato una Menzione Speciale al miglior cortometraggio e parteciperanno a un concorso riservato alle loro recensioni.

Non è l'Ennesima Giornata di Scuola 5

Un percorso durato tre mesi condito di sveglie alle 6, di corse per riuscire a fare 3 lavori contemporaneamente, di sopravvivenza. Ma anche di soddisfazioni mai palesi, ma che germogliano con il tempo.

Il nostro progetto ha avuto ieri una sua prima fioritura. La primavera è arrivata il 29 aprile e l’augurio è che per qualcuno di questa carica dei 200, non si fermi più!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *