Un anno

Un anno fa di questi tempi, camminavo nervosamente avanti e indietro tra il palco, il foyer e i camerini del Teatro Astoria. Era il giorno della prima. La prima presentazione del libro, il primo spettacolo, il debutto ufficiale.

Buona Giornata (Mondiale) Signor D!

Braccando gli archivi come un moderno segugio, ho scoperto quando è il complemastico di D. Festeggia tutto in un solo giorno. Così non ci rimane male se nessuno gli fa gli auguri per il suo onomastico oppure se gli fa un regaletto senza fargli gli auguri o se gli tira le orecchie il giorno del compleanno ma gli manda il biglietto di auguri per il giorno dell’onomastico.

Insomma per non sbagliare e non rimanere deluso dagli amici, D lo si festeggia una volta all’anno.

[Io e D, Incontri Editrice, pp.50-51]

The day after

Forse questo è uno dei momenti che preferisco di Un certo Signor D. Il momento in cui, finalmente posso restituire qualcosa, seppure piccolo e simbolico, a tutti coloro che insieme a me condividono questa avventura.