Io e D domani corriamo di nuovo insieme a Reggio Emilia

Nonostante la pigrizia che mi assale ogni volta che penso allo sport, domani parteciperò alla Bridgestone Run a Reggio Emilia.  La sfida sarà quella di correre attraverso un circuito lungo 1,5 km e per ogni km completato da ogni partecipante, Bridgestone donerà 1 Euro alla Fondazione Grade ONLUS. La Fondazione reggiana è impegnata nel sostenere tutte le persone che, a fronte di problematiche di salute, hanno deciso di affidarsi allo sport per fini riabilitativi. 

Spoiler, Ennesima installazione artistica

Ormai lo sappiamo tutti che siamo immersi in un mondo di sovra-informazione in cui possiamo raggiungere tutto con un click grazie a un accesso continuo a internet. Proprio per questo quanto è bello poter riscoprire le storie, approfondendo lo svolgimento senza essere subito travolti dalla voglia di non perdere tempo e sapere subito come va a finire?

Lisboa, a cidade de saudade

Lisbona è una città che profuma di porto coloniale e concentra nei saliscendi dei suoi colli oltre mezzo millennio di umanità. Un’unione di immagini globalizzate, odori marittimi, usanze mediterranee, suoni sudamericani, spezie orientali e cambiamenti strutturali. Una capitale europea che sogna di diventare grande, ricca di associazioni, che dipinge la sua arte sui muri e che si interroga se sfruttare al massimo le opportunità di sviluppo economico offerte dal turismo in cambio di rischiare di perdere un po’ della sua identità selvaggia, romantica, libera.

Non è l’Ennesima Giornata di Scuola

Finora nella vita ho avuto tanti ruoli o fatto diversi mestieri che dir si voglia. Ho distribuito volantini, fatto lo speaker, il giornalista, lavorato tanto con la comunicazione fra moda, politica, progetti europei, ceramiche, alghe, giocattoli, campi di concentramento, cinema, combattuto con il Signor D e altro ancora che mi sembra di avere 150 anni. Ma il ruolo più difficile è sicuramente stato quello dell’insegnante. A scuola.

Mattarella al Campo di Fossoli il 25 aprile

Sto scrivendo molto poco sul blog e in generale e la cosa mi turba. Domenica ho cercato di spegnere cellulare e computer e, nel tentativo di non collassare durante il pranzo Pasquale ispirato alle nozze di Cana (perché più mangiavi più si moltiplicavano le portate), ho sentito la mancanza della scrittura non social.

L’oroscopo di oggi mi dice che sono in grado di catturare un fulmine in una bottiglia e allora perché non scrivere sul blog che seguirò la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Campo di Fossoli il 25 aprile, durante le celebrazioni della Festa della Liberazione?

Enrico Vanzini, l’ultimo sonderkommando

Oggi al Campo di Fossoli ho conosciuto Enrico Vanzini, l’ultimo sonderkommando italiano vivente. I Sonderkommando erano internati, scelti soprattutto per la loro fisicità e forza, costretti a collaborare con i soldati tedeschi nell’utilizzo dei forni crematori all’interno dei Campi di sterminio.